Avvocato Nicola Ricciardi: studi di settore, come verificarne la rappresentatività

Avvocato Nicola Ricciardi su studi di settoreNel caso in cui il campione adoperato per gli studi di settore non sia rappresentativo, l’Ente Impositore non può fare riferimento a una ricostruzione induttiva dei ricavi di un contribuente che ha un negozio.

L’Avvocato Nicola Ricciardi commenta la sentenza 2346/1/14 della Commissione Tributaria Regionale del Lazio inerente proprio a un caso del genere: una contribuente che gestisce un’attività commerciale ha ricevuto un avviso di accertamento basato sugli studi di settore, ma l’Amministrazione Finanziaria non può usare uno strumento poco rappresentativo.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, Comunicati & News | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Nicola Ricciardi a proposito del redditometro: la vincita al lotto rileva

Redditometro conta anche le vincite del lottoAi fini dell’accertamento da redditometro possono essere prese in considerazione le vincite al lotto. Lo stabilisce la sentenza 37/1/13 della Commissione Tributaria di Secondo grado di Bolzano.

Nella vicenda, l’Ufficio procedeva a una rideterminazione sintetica del reddito del contribuente avvalendosi dello strumento del redditometro; con l’utilizzo dello stesso imputava al contribuente la detenzione di un immobile con pagamento del relativo mutuo ipotecario, non riconoscendo invece allo stesso quali giustificazioni rilevanti, la disponibilità di notevoli somme di denaro in contanti.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, rassegna stampa | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Avviso di accertamento non prima dei 60 giorni, lo decreta la sentenza della CTP di Varese

avvocato nicola ricciardi su termine per avvisi di accertamentoPer inviare un avviso di accertamento inerente al pagamento delle imposte occorre sempre aspettare il decorso dei 60 giorni dal termine dell’attività ispettiva, come sottolinea la sentenza 174/5/14 della Commissione Tributaria Provinciale di Varese.

Spiega la vicenda l’Avvocato Nicola Ricciardi, riassumendo l’accaduto: l’Ufficio notificava alla contribuente un apposito avviso di accertamento che era basato esclusivamente sui dati acquisiti con questionario precedentemente inviato al contribuente; l’Ente impositore concludeva la propria attività istruttoria in data 30 novembre 2012 senza la formazione del verbale di chiusura delle operazioni e notificava poi l’atto impositivo in data 21 dicembre 2012.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, diritto tributario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Nicola Ricciardi: come ricevere i rimborsi per le maggiori imposte pagate

rimborso-imposteIn base alla sentenza 32/5/14 della Commissione Tributaria Provinciale di Varese è ammissibile il rimborso della maggiore imposta pagata anche nel caso di errori commessi dal contribuente; di questa vicenda si è occupato l’Avvocato Nicola Ricciardi, ecco un sunto della questione: il fatto riguarda un atto con cui l’Ufficio notificava alla contribuente un ruolo per presunto mancato versamento di IRES.

La società aveva erroneamente indicato in dichiarazione interessi passivi indeducibili, che avevano ridotto l’ammontare del rispettivo credito e, in ragione di ciò, l’ente impositore sosteneva che il diritto al rimborso dell’imposta si doveva considerare sussistente solo a seguito di presentazione di una dichiarazione integrativa entro l’anno successivo all’anno d’imposta accertato; nel caso di specie, essendo spirati tali termini, per l’Amministrazione Finanziaria il credito non poteva essere riconosciuto a riduzione della pretesa iscritta a ruolo.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, diritto tributario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Le associazioni sportive sono enti commerciali? Risponde l’Avvocato Ricciardi

Nicola Ricciardi illustra sentenza su ente non commercialeUna contribuente, titolare di un’associazione sportiva dilettantistica, ha ricevuto un avviso di accertamento che contesta il riconoscimento della qualifica di ente non commerciale e dunque questa dovrebbe essere qualificata come ente che produce reddito d’impresa.

Chiarisce la situazione l’Avvocato Nicola Ricciardi, il quale spiega perché è illegittima la determinazione del reddito prodotto dall’Associazione Sportiva Dilettantistica quale reddito d’impresa qualora manchi il carattere commerciale dell’attività esercitata, come stabilito dalla sentenza 2314/5/14 della Commissione Tributaria Provinciale di Milano.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, diritto tributario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Nicola Ricciardi: il redditometro va applicato se il reddito dichiarato è inadeguato

I casi in cui il reddiAvvocato Nicola Ricciardi commenta una sentenza su redditometrotometro è essenziale per verificare la corrispondenza tra la dichiarazione dei redditi e le spese effettuate da un contribuente vanno analizzati per comprendere meglio il funzionamento di questo strumento.
L’Avvocato Nicola Ricciardi propone l’esempio della sentenza 124/6/14 della Commissione Tributaria Regionale della Puglia, un fatto riguardante un gommista cui l’ufficio ha contestato un maggior reddito, pur avendo escluso dalla determinazione del reddito sintetico gli elementi patrimoniali e di spesa riguardanti l’attività aziendale.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, rassegna stampa | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ingiunzione fiscale, arriva l’edizione 2014

Nuova edizione libro ingiunzione fiscale Avvocato RicciardiGrazie alla Maggioli Editore è disponibile la versione aggiornata del volume “L’ingiunzione fiscale”, utilissimo lavoro di un team di avvocati esperti tributaristi come Nicola Ricciardi.

Il libro è integrato da un testo di 14 pagine che include la disamina dei provvedimenti che a partire dalla Legge 213/2012 fino alla recente Legge 23/2014 (Riforma della riscossione) hanno influito sull’ingiunzione fiscale, oltre alla Legge 228/2012, la Legge 64/2013, la Legge 98/2013, la Legge 147/2013, nonché l’interessante sentenza del Consiglio di Stato n. 2996 del 31/5/2013 in tema di notifica, in altre parole questo libro costituisce uno strumento insostituibile per l’interpretazione corretta dell’unico strumento di riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali dei Comuni.

Continua a leggere

Pubblicato in avvocato nicola ricciardi, Comunicati & News, diritto tributario | Contrassegnato , | Lascia un commento