Avviso di accertamento non prima dei 60 giorni, lo decreta la sentenza della CTP di Varese

avvocato nicola ricciardi su termine per avvisi di accertamentoPer inviare un avviso di accertamento inerente al pagamento delle imposte occorre sempre aspettare il decorso dei 60 giorni dal termine dell’attività ispettiva, come sottolinea la sentenza 174/5/14 della Commissione Tributaria Provinciale di Varese.

Spiega la vicenda l’Avvocato Nicola Ricciardi, riassumendo l’accaduto: l’Ufficio notificava alla contribuente un apposito avviso di accertamento che era basato esclusivamente sui dati acquisiti con questionario precedentemente inviato al contribuente; l’Ente impositore concludeva la propria attività istruttoria in data 30 novembre 2012 senza la formazione del verbale di chiusura delle operazioni e notificava poi l’atto impositivo in data 21 dicembre 2012.

Questa pretesa è stata quindi dichiarata inammissibile poiché l’Ente impositore non ha provveduto a redigere il verbale di chiusura in grado di dare conto delle operazioni svolte e dell’attività istruttoria eseguita al fine di permettere al contribuente di effettuare, attraverso il contraddittorio, la preventiva attività difensiva. Questa notizia è molto utile per i contribuenti che si trovano in situazioni similari e che ora sanno come far valere i propri diritti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in avvocato nicola ricciardi, diritto tributario e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...